Schede di Interfaccia

All'interno delle macchine automatiche trovano spazio azionamenti, sensori, computer, inverter, motori, telecamere e tanti altri componenti; solitamente per la connessione di questi sono necessari un numero elevato di cablaggi.

Grazie alla progettazione di schede elettroniche ad-hoc è possibile ridurre il numero di cavi e di connettori all'interno del quadro elettrico e della macchina. Lo studio e la realizzazione di una soluzione specifica consente di annullare lo probabilità di errori durante il collegamento dei diversi componenti del sistema inoltre consente una migliore programmazione del flusso di lavoro offrendo la possibilità di preparare con anticipo i diversi cavi riducendo il tempo di cablaggio in macchina.

 

L'immagine si riferisce ad un'interfaccia per un azionamento motore, al quale sono stati aggiunti relè e numerosi I/O isolati.